Inaugurato nell’aprile 2016 all’interno della struttura del Maglietto, è il primo museo dell’apicoltura del Piemonte, dove poter ammirare una collezione unica nel suo genere che comprende arnie, bugni villici, nutritori, smielatori, torchi, sculture in cera, riviste di apicoltura, francobolli dedicati alle api e  numerosa oggettistica  a tema  raccolta nel corso degli anni dalla famiglia Bisio in Italia e all’estero e messa oggi a disposizione della collettività dalle figlie Gilda e Angela Bisio. Il museo è gestito da “Maglietto Novi Ligure”, un’associazione volta alla valorizzazione del “Greto dello Scrivia”, biotopo di interesse comunitario. Fanno parte dell’associazione, presieduta da Maria Angela Bisio, il Comune di Novi e la Provincia, oltre alle guardie ecologiche volontarie e a Acos.

“Maglietto Novi Ligure” è un’associazione volta alla valorizzazione del “Greto dello Scrivia”, biotopo di interesse comunitario. Fanno parte dell’associazione, presieduta da Maria Angela Bisio, il Comune di Novi e la Provincia, oltre alle guardie ecologiche volontarie e a Acos.

L’obiettivo è valorizzare, attraverso l’impegno dei novesi che vorranno iscriversi, la struttura del Maglietto, il laboratorio del fabbro che, sfruttando la forza dell’acqua del fiume (opportunamente convogliata da una roggia ancora visibile) per azionare un pesante maglio, lavorava il ferro per farne attrezzi agricoli. Oggi, opportunamente recuperato e restaurato, è meta di studi da parte dell’Università.

In generale si vuole far diventare, attraverso incontri tematici, la zona del torrente Scrivia di interesse per i novesi e non solo. Il Maglietto si vorrebbe nei suoi scopi utilizzato per ospitare eventi, seminari e convegni.

La zona del torrente Scrivia che comprende una vasta area sulle sponde del torrente, le cui falde acquifere permettono l’approvvigionamento idrico di tutto il novese, è dal punto di vista ornitologico di importanza nazionale. Delle 250 specie di uccelli che esistono in Europa, a Scrivia la metà è presente. Non dimentichiamo che qui insiste anche il poligono di tiro di proprietà demaniale, che lo Stato ha concesso al Comune.

Se per caso andate a fare un giro sul sito internet http://maglietto-noviligure.it/il-museo-dellapicoltura/ non troverete tutte le notizie aggiornate ad oggi, purtroppo è fermo a prima del lock down, forse addirittura all’anno scorso.

Peccato davvero! Ad ogni buon conto, le info le troverete sul sito sopra citato.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.