Il Comune di Arquata Scrivia, per scritto dall’assessore Nicoletta Cucinellla, informa della messa a dimora di 20 alberi in piazza Caduti, sono Frassini di circa 8 metri di altezza e circonferenza di 35 cm.

Con prosa poetica racconta che
Frassino è il nome di quest’albero magico che letteralmente incanta con lo stormire delle sue fronde.

Originario dell’Europa meridionale e dell’Asia minore, si riconosce facilmente tra tutti gli altri Frassini per i fiori grandi e vistosi, il suo legno molto elastico viene ancora usato nei vigneti per sostegno dei filari di vite.
Trasuda dalle incisioni del tronco e dei rami una sostanza resinosa detta manna, usata in medicina.
In Primavera, il lieve profumo dei suoi fiori si fa sentire, ti guida senza timore di errore fino ai suoi pennacchi bianco – crema, e lo spettacolo è assicurato.

Dice la Cucinella: “Ho accennato al frassino come albero magico, perché tale era ritenuto specie nella mitologia scandinava, viene accostato insieme all’aquila al simbolo del bene che si contrappone al male.
L’ albero simboleggia l’energia cosmica della natura che si contrappone al male”.